Semalt: come proteggere i dati di Analytics dallo spamming di riferimento

Il traffico è un aspetto importante di ogni campagna di marketing online. In molti casi, i siti Web cercano di aumentare le vendite e gli abbonati attraverso la ricerca di traffico. I modi più comuni per ottenere il traffico includono SMM e Search Engine Optimization (SEO). Queste e molte altre tecniche cercano di migliorare la visibilità online del tuo sito e di eseguire numerose attività di collegamento posteriore. In altri casi, un individuo può trovare il traffico di riferimento come una miniera d'oro. Costituisce la base di un visitatore che ha un interesse nei tuoi sforzi ed è all'interno di una nicchia. Convertire tali visitatori in clienti è molto semplice.

Tuttavia, non tutti questi collegamenti sono legittimi. In molte occasioni, i collegamenti di referral provengono da utenti provenienti da una fonte di spam referral. Colpisce siti Web e molti account personali. Le e-mail contenenti spam contengono software dannosi come malware e trojan. In alcuni casi, includono collegamenti che possono provenire da siti Web o truffatori pericolosi. Google Analytics può rilevare ed eliminare tale traffico contenente messaggi spam. Da Google Analytics, lo spam referral provoca numerose frequenze di rimbalzo e una breve durata della sessione.

Alexander Peresunko, il Customer Success Manager di Semalt Digital Services, dà un'occhiata a come mantenere lo spam di riferimento e i robot lontano dai dati di analisi.

Filtro bot in Google Analytics

È una misura importante includere un filtro antispam. GA ha il potenziale di differenziare un collegamento reale da un collegamento spam. Utilizzando i filtri, GA può bloccare tutti i collegamenti o il traffico provenienti da spider e bot, non il traffico effettivo. Esistono numerosi modi in cui una persona può applicare un filtro antispam per il traffico di riferimento. Comunemente, le persone controllano il filtro di inclusione del nome host. Questo metodo garantisce che il traffico proveniente dal tuo sito web provenga dal nome host stesso e non da qualsiasi altra fonte.

Nel pannello di amministrazione, questo filtro può funzionare insieme ad altre personalizzazioni specifiche. Da qui puoi controllare il traffico che desideri utilizzando la vista di Google Analytics. In alcuni casi individuali, assicurati di lasciare un po 'di luce non filtrata nella scheda di amministrazione. Una volta che hai una visione non filtrata, sei certo di non perdere nessuna informazione importante o e-mail al tuo sito Web che rientra nella cartella spam.

Quando si creano filtri, è importante includere il nome host insieme a tutte le altre fonti di dati previste. Questa funzione può consentire al filtro di consentire messaggi da alcune fonti particolari, che possono facilmente sembrare spam. I filtri antispam sono automatici e potrebbero non richiedere alcun cambiamento una volta impostati. Tuttavia, è importante continuare ad aggiornare le espressioni del modello di filtro. Potresti trovare altri domini che potrebbero essere necessari per includere negli elenchi di esclusione dei domini.

Conclusione

Il monitoraggio del traffico è essenziale per il tuo sito Web online. La maggior parte delle grandi aziende investe ingenti somme di denaro nel monitoraggio e nel controllo del traffico. In altri casi, queste aziende beneficiano del modo in cui le aziende eseguono attacchi spam. Le e-mail di spam contengono molte entità dannose che possono far interferire le parti dietro le informazioni aziendali o personali. Puoi filtrare lo spam fantasma di riferimento dal tuo sito Web utilizzando Google Analytics attraverso i metodi sopra. Questo processo può salvare il tuo sito numerosi tempi di inattività e alcune perdite dovute a attacchi spam di successo.